Villa Correr Pisani_2-2

Memoriale veneto della Grande Guerra: sabato l’inaugurazione

Memoriale veneto della Grande Guerra: sabato l’inaugurazione

„Attesa ed emozione per la grande cerimonia che occuperà tutta la giornata di sabato 3 novembre. Al mattino la presentazione del memoriale, la sera il concerto di Massimo Bubola“

Potrebbe interessarti: https://www.trevisotoday.it/attualita/memoriale-grande-guerra-inaugurazione-montebelluna-3-novembre-2018.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/TrevisoToday/209381092469939

La sede-2

Riprende vita l’area ex Castelgarden, inaugurato il nuovo quartier generale del gruppo Stiga

Riprende vita l’area ex Castelgarden, inaugurato il nuovo quartier generale del gruppo Stiga

Cantiere record a km zero, 10 mesi di lavori, per realizzare la sede direzionale di una delle aziende leader in Europa nella produzione e distribuzione di rasaerba e attrezzi per giardinaggio

Potrebbe interessarti: http://www.trevisotoday.it/attualita/castelfranco-stiga-quartier-generale-26-giugno-2018.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/TrevisoToday/209381092469939

 

mario-cucinella

Venticinque studi per le scuole di Biadene

Vincono gli architetti bolognesi del Cucinella: ottanta giorni per presentare il progetto definitivo

https://tribunatreviso.gelocal.it/treviso/cronaca/2017/12/21/news/venticinque-studi-per-le-scuole-di-biadene-1.16268386

Venticinque studi da tutt’Italia hanno concorso all’aggiudicazione della progettazione delle nuove elementari di Biadene e Pederiva. Assegnata poi a uno dei più prestigiosi studi europei di architettura: il bolognese Mario Cucinella Architets srl, in raggruppamento temporaneo di professionisti con gli ingegneri Francesca Barone e Marco Fontana che cureranno la parte strutturale, Stiem Engineering che si occuperà dell’impiantistica, l’architetto Franco Dall’Antonia di Conegliano che guiderà l’ufficio di direzione lavori, all’interno del quale c’è un ingegnere montebellunese, Andrea Saran, elemento di collegamento con lo Studio Cucinella.

 

Articolo Tribuna su Torri

Pronto il piano Fassina per le due torri sull’A27

Svelati i rendering dei palazzi previsti prima del casello autostradale di Silea Il progetto deve passare per il municipio: una torre potrebbe arrivare a 60 metri

SILEA. Due torri a svettare a fianco al casello della A27. Sono quelle che il gruppo Fassina vuole realizzare nei prossimi mesi. In molti nei giorni scorsi si sono accorti di un movimento “sospetto” di operai e muratori nella zona dietro Pittarello e Burger King, e immediatamente si sono scatenate le voci più disparate. Ma in realtà i lavori non sono iniziati, e in municipio a Silea non è nemmeno arrivata una richiesta di permesso a costruire.

Quindi è tutto fermo? No, per niente. Il gruppo Fassina sta facendo sondaggi, sul terreno e nel mercato, e in pochi mesi l’intervento dovrebbe prendere il via. Il motivo è presto detto: il Comune sta predisponendo il primo Piano degli interventi e se il gruppo Fassina vorrà costruire le due torri nell’area di 23 mila quadrati acquistata vicino al casello della A27 dovrà presentare un progetto in municipio e siglare un accordo. Altrimenti dovrà attendere molto tempo in più. E un progetto, seppur preliminare, già c’è. Le torri previste sono due, entrambe alte attorno ai 35 metriMa nelle ultime settimane il gruppo Fassina ha preso contatti per provare ad alzarne una fino a 60 metri. Un’esigenza che sarebbe dettata dal mercato, ma che dovrà inevitabilmente confrontarsi con le norme urbanistiche. Infatti più alta è la torre più lontana dev’essere da altri edifici per non oscurarli. E lì attorno ci sono due società, la Sterileco e la Poggio Fiorito, che hanno acquisito diritti a costruire, che potrebbero avere da ridire sull’innalzamento di una delle due torri. Dopo il rilancio della zona commerciale, gli edifici del gruppo Fassina dovrebbero avere destinazione diversa. Una diventerà la nuova base del gruppo, che accorperebbe le diverse sedi oggi tra Vittorio Veneto e Montebelluna. Mentre l’altra diventerà un albergo. È probabile che qualche ufficio e qualche negozio trovi spazio, ma si tratta quasi di dettagli.